Chiunque immetta sul mercato italiano nuove pile e accumulatori è tenuto a farsi carico della gestione dei rifiuti derivanti da queste tipologie di prodotti, una volta giunti a fine vita.

Tale responsabilità può essere gestita in modo individuale, cioè realizzando direttamente un sistema di raccolta su scala nazionale per il conferimento delle pile e accumulatori esausti, o collettivo, consorziandosi cioè con altri produttori di pile e accumulatori, per la realizzazione del sistema di raccolta.

Il CDCNPA ha il compito di coordinare l’azione dei propri consorziati (siano essi sistemi individuali o collettivi) al fine di rendere omogenee ed uniformi le modalità di raccolta su tutto il territorio nazionale.

L’iscrizione al CDCNPA è obbligatoria così come previsto dal D.Lgs. 188/08. Per maggiori informazioni sull’iscrizione cliccare qui.