News

IRENA pubblica il report sull’energy storage con batterie

Milano, 10 marzo 2015

IRENA, l’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha pubblicato il nuovo report sull’energy storage con batterie, indagando il mondo dei sistemi di accumulo elettrochimici, che in determinate situazioni – ad esempio nei piccoli sistemi elettrici delle isole o nelle applicazioni off-grid – risultano più convenienti rispetto a tecnologie convenzionali, come i generatori diesel.

È poi questione di pochi anni e, con la discesa dei prezzi, le batterie raggiungeranno la grid parity abbinate al fotovoltaico, nel residenziale, rivoluzionando i sistemi energetici.

Notevoli le potenziali applicazioni per l’equilibrio della rete; già oggi infatti forniscono un certo grado di flessibilità in maniera più efficiente rispetto ad altre soluzioni.

Come quota mercato, saranno le batterie agli ioni di litio a crescere di più, anche se continueranno a convivere con le altre tecnologie come le batterie al piombo acido.

Se la disponibilità di litio – secondo il report – non sarà un problema in futuro, alcune difficoltà potrebbero sorgere nel reperimento del cobalto, componente chiave per questa tecnologia. Anche per le batterie a flusso è necessario trovare valide alternative al vanadio.

Nei dati contenuti nello studio, la prevista diffusione delle batterie impone studi più approfonditi sull’impatto ambientale: dall’estrazione delle materie prime alla produzione, fino allo smaltimento.

Rispetto, in particolare, al riciclo, si legge che, per quanto riguarda quelle al piombo-acido, si possono produrre usando al 50% piombo riciclato e al 100% plastica riciclata riducendo così del 40% l’energy input.

Ancora più sostenibili le batterie zinco-aria riciclabili al 100% e prive di sostanze tossiche. Non esiste invece ancora una tecnologia affidabile per il riciclo delle batterie agli ioni di litio, il cui elemento base è altamente infiammabile e, in particolari condizioni, a contatto con l’acqua funziona da catalizzatore, creando una miscela esplosiva di idrogeno e ossigeno.

Clicca qui per maggiori informazioni sul report pubblicato da IRENA

0

CDCNPA utilizza cookies tecnici e di terze parti per rilevazioni statistiche anonime, continuando a navigare su questo sito ne accetti l'utilizzo. Puoi accettare tutti i cookies cliccando su "Accetto i Cookies" o gestire le tue preferenze sui cookies. Per maggiori informazioni visita la nostra Cookie Policy