I Soggetti che possono attivarsi presso il CDCNPA e avvalersi del servizio sono ad oggi i seguenti:

  • Centri di raccolta comunali, presso i quali si trovano i Rifiuti di Pile e Accumulatori Portatili raccolti in maniera differenziata nell’ambito del servizio pubblico di gestione dei rifiuti urbani: le modalità di gestione del servizio sono regolate dall’Accordo di Programma siglato tra ANCI e CDCNPA;
  • Distributori, qualsiasi persona che, nell’ambito di un’attività commerciale, fornisce Pile e Accumulatori Portatili ad un utilizzatore finale e che è dotato di idoneo/i contenitore/i per il conferimento da parte dei cittadini dei Rifiuti di Pile e Accumulatori Portatili;
    NB: il servizio non prevede il ritiro delle pile esauste provenienti da attività di manutenzione e servizi di assistenza tecnica.
  • Impianti di Trattamento RAEE, tutti gli impianti per il trattamento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), presso i quali è garantito il ritiro delle pile portatili rimosse dai RAEE durante le fasi di lavorazione;
  • Centri di Stoccaggio, gli impianti di recupero o messa in riserva, autorizzati ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., in grado di ricevere pile e accumulatori portatili esausti, custodirli, conservarli e renderli disponibili per il ritiro da parte dei Sistemi Collettivi o Individuali del CDCNPA;
    Il servizio presso questi operatori è soggetto al rispetto di requisiti specifici, per la verifica dei quali si invita consultare la sezione “Normativa e Documentazione”.
  • Grandi Utilizzatori, ovvero soggetti che, nell’ambito della propria attività professionale, sono produttori iniziali di Rifiuti di Pile e Accumulatori Portatili, a condizione che abbiano una produzione di rifiuti di pile e accumulatori portatili pari ad almeno 400 kg/anno e garantiscano almeno un ritiro minimo singolo pari ad almeno 100 kg.
    Esempi meramente illustrativi di Grandi Utilizzatori sono: Ospedali, Musei, Aeroporti, Università, Uffici Pubblici, Caserme, a condizione che le pile esauste derivino dall’utilizzo all’interno delle apparecchiature presenti in uffici, laboratori etc. (i.e. computer, cellulari, telecomandi, …).
    In ogni caso, il CDCNPA si riserva accettare le iscrizioni per tali soggetti previa verifica dell’effettiva appartenenza alla tipologia Grande Utilizzatore: il servizio non contempla il ritiro di pile e accumulatori portatili esausti conferiti dai privati cittadini in contenitori posti eventualmente a disposizione del pubblico all’interno delle strutture sopra indicate.

Per visualizzare nel dettaglio le condizioni del servizio è possibile accedere alla sezione “Normativa e Documentazione”.

Caratteristiche del Servizio di Raccolta

Il CDCNPA assegna la responsabilità della raccolta presso i punti iscritti ai Sistemi di Raccolta dei Consorziati su base territoriale (di norma l’area di riferimento è la provincia), proporzionalmente alla quota di immesso sul mercato rappresentata nella categoria Pile ed Accumulatori Portatili.

All’interno di ogni area territoriale, il Sistema di Raccolta ha la responsabilità di garantire la raccolta verso i soggetti che richiedono l’attivazione del servizio al CDCNPA: ogni volta che un soggetto iscritto richiede un ritiro, il Sistema di Raccolta competente per quella data area effettuerà il servizio.

Il servizio di raccolta di pile e accumulatori portatili è svolto per tutte le tipologie di pile portatili previste dal D.lgs. 188/08. Per esigenze di trattamento e riciclo la raccolta avviene in modo differenziato tra le seguenti tipologie:

  • Pila Zinco Carbone
  • Pila Zinco Cloruro
  • Pila Alcalina
  • Pila al Litio
  • Pila Zinco Aria
  • Pila Zinco Argento
  • Accumulatori al Piombo
  • Accumulatori Nichel Cadmio
  • Accumulatori Nichel Idruri Metallici
  • Accumulatori al Litio
  • Altro


NB.
Le batterie per auto NON rientrano nella categoria Accumulatori Portatili al Piombo, ma fanno parte della categoria Accumulatori per Veicoli e Industriali. Il dettagli relativi al servizio per questa tipologia sono contenuti nella sezione di riferimento.

L’eventuale fornitura del/i contenitore/i e le relative tempistiche di consegna sono regolate dalle specifiche convenzioni operative a seconda del Soggetto richiedente il servizio che, una volta iscritto, potrà richiedere il ritiro delle pile esauste presso i punti registrati attraverso il portale web dedicato.